Vietnam Express: La scelta- The choice

Ogni viaggio inizia sempre con una scelta. Un piccolo passo verso l’ignoto in cui provi paura ed emozione.
Ci ho pensato molto prima di scegliere questo viaggio. Ci ho pensato bene. Inizialmente mi sono posta le classiche domande: sarà una vacanza breve o lunga? E dove vado: mare, montagna, città, lago?
Tante idee e progetti hanno iniziato ad affollarmi la mente. Questi pensieri, però, sono stati spazzati via dalla consapevolezza che, avendo solo due settimane nel mese di agosto, mi sarei dovuta orientare verso una meta che racchiudesse in sé tutte le attrattive che cercavo: mare, natura, storia e cultura.
Il tutto ovviamente doveva conciliare anche con i gusti di chi mi accompagnerà ovvero Alberto, uomo incredibilmente zen che ha deciso di trascorrere le sue giornate sopportandomi.
Per i nostri pensieri l’orizzonte europeo era troppo vicino, così abbiamo guardato oltre: verso la misteriosa Asia e la cosmopolita America.
Sognavo l’America On the Road, la route 66, l’America di Elvis, del rock, l’America dei grandi sogni divenuti realtà. Alberto, invece, era attratto dall’Oriente, dalla sua storia, dalla sua armonia, dalla sua natura.
India, Ladakh, Cambogia, mi raccontava di un mondo antico, ma moderno. Un mondo che ha visto con i suoi occhi e che gli è rimasto nel cuore. Così, vinta dalla curiosità di conoscere quei luoghi, ho lasciato il mio sogno americano nel cassetto per guardare ad Est.
Dunque dove andare? Osservando il mappamondo abbiamo subito pensato al Sud Est Asiatico: alle meravigliose località marittime della Thailandia, alle isole Indonesiane, al fascino dei verdi paesaggi della Birmania. Ma poi guardando meglio, eccolo lì, quel lungo lembo di terra situato fra Cina, Cambogia, Laos ed affacciato sul mare: il Vietnam. Un lampo di curiosità è balzato nei nostri sguardi. La curiosità si è ben presto trasformata in desiderio, e questo è diventato prima una scelta e poi una certezza: dobbiamo andarci!
Nel prossimo articolo vi racconterò altri dettagli di questa nuova avventura.

Strip Of Trek La scelta
Strip Of Trek La scelta

Every journey always begins with a choice. A small step into the unknown in which you feel fear and emotion.
In my case I’ve thought for a long time. I thought about it well: it will be a short or a long trip?
And where am I going? Sea, mountain, city, lake?
These questions have been swept away by the knowledge that, having only two weeks in August, I should have to think on a place that had all the things that I was looking for: sea, nature, history and culture.
Everything had to reconcile even with the taste of Alberto, incredibly Zen man, who has decided to spend his days with me.
For our thoughts the European horizon was too close, so we looked over toward the mysterious Asia and the cosmopolitan America.
I dreamed America, a trip on the road, on the Route 66. I dream to visit America’s Elvis, where rock music was born, the America where great dreams become reality.
Alberto, however, was attracted from the East, from its history, from its harmony, its nature.
India, Ladakh, Cambodia,he told me about an ancient but modern world. A world that he has seen with his own eyes and remained in his heart. So, overcome by curiosity to know those places, I left my American dream in the drawer to look to the East. So where we will go? Looking at the map of the world, we immediately thought to the South East Asia: the seaside resorts of Thailand, the Indonesian islands, the charm of green landscapes of Burma.
But then, looking better, it was there, that long strip of land located between China, Cambodia, Laos and overlooking the sea: the Vietnam.
A flash of curiosity jumped in our eyes. The curiosity was soon transformed into desire, and this has become at first a choice, then a certainty: we have to go!
In the next article I will tell you more details of this new adventure.

mappamondo Vietnam
mappamondo Vietnam

Sara
Copyright ©2012 – 2015 TripOrTrek by Sara Panizzon. All rights reserved

Se vi piace il nostro lavoro e volete aiutarci a migliorare il blog, supportateci con una donazione:

If you like our work and want to help us to improve the blog support us with a donation:

https://www.paypal.me/SaraPanizzon

Annunci

Posted by

Hello, my name is Sara and I'm the creator of TripOrTrek. The blog is born from my passion for travel. In my free time, I like discover new places. If you want to know my world, follow my adventures! ---------------------------------------------------------------------------------------------- Ciao, sono Sara, la creatrice di TripOrTrek. Il blog è nato dalla mia passione per i viaggi. Se vuoi conoscere il mio mondo, segui le mie avventure. ------------------------------------------------------------------------------------------------ I contenuti presenti sul blog TripOrTrek dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2018 TripOrTrek.blog by Sara Panizzon. All rights reserved.

Rispondi