Metafisica e avanguardie di Giorgio De Chirico a Ferrara/ Metaphysics and vanguards of Giorgio De Chirico in Ferrara

L’arte di Giorgio De Chirico torna a Ferrara a cent’anni dalla nascita della Metafisica.
I monumenti, il cibo ed i manichini da sartoria: c’è tutta Ferrara nell’universo metafisico rappresentato da Giorgio De Chirico nel periodo fra il 1915 ed il 1918, gli anni in cui soggiornò nella città estense per prestare servizio militare.
Un’esperienza che non solo influenzò notevolmente l’artista, inventore della Metafisica una delle più importanti correnti artistiche della modernità, ma che oggi è visibile in una mostra “De Chirico a Ferrara. Metafisica e Avanguardie” aperta a palazzo dei Diamanti sino al 28 febbraio 2016.

The art of Giorgio De Chirico come back in Ferrara.
The monuments, the food and the tailor’s dummies: there is all Ferrara in the metaphysical universe represented by Giorgio De Chirico in the period between 1915 and 1918, the years when he stayed in the town for military service.
An experience that not only greatly influenced the artist, inventor of Metaphysical one of the most important artistic movements of modernity, but that is now visible in an exhibition “De Chirico in Ferrara. Metaphysics and Vanguards ” open to Palazzo dei Diamanti until 28 February 2016.

DeChirico

Ispirato dalla bellezza di Ferrara De Chirico dipinse piazze fuori dal tempo immerse in tramonti fantastici e stanze segrete dalle prospettive vertiginose che fanno da sfondo ad oggetti enigmatici ed ai manichini da sartoria: personaggi muti e senza volto. Un mondo irreale popolato di bellezza. In mostra, insieme ad un importante nucleo di dipinti realizzati da de Chirico negli anni ferraresi, faranno eco le composizioni ispirate alla pittura metafisica di Carlo Carrà, Giorgio Morandi e Filippo de Pisis e alcuni dei capolavori dei più grandi artisti delle avanguardie europee, da Raoul Hausmann a George Grosz, da René Magritte a Salvador Dalí fino a Max Ernst, i quali rimasero affascinati dal suo stile unico e dalla capacità di mostrare nelle tele il mistero impenetrabile delle cose.

Inspired by the beauty of Ferrara De Chirico painted some squares out of time immersed in the fantastic sunsets and secret rooms with dizzying perspectives that are the background of the tailor’s dummies: mute characters and faceless. An unreal world filled with beauty. In the exhibition along with an important collection of paintings by De Chirico in Ferrara’s years, there will the compositions by Carlo Carra, Giorgio Morandi and Filippo de Pisis and some of the masterpieces of the greatest artists of the European avant-garde, from Raoul Hausmann to George Grosz, from René Magritte to Salvador Dalí up to Max Ernst, who were fascinated by his unique style and ability to show in the paintings the impenetrable mystery of things.

Costo del biglietto- tickets: 11 €; Riduzioni: 9 €
Orario- timetable: tutti i giorni 9– 19. Aperto anche il 25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio/ every day: 9 am- 7 pm. Open also in the days:  25, 26 December and 1, 6 January. 

Posted by

Hello, my name is Sara and I'm the creator of TripOrTrek. The blog is born from my passion for travel. In my free time, I like discover new places. If you want to know my world, follow my adventures! ---------------------------------------------------------------------------------------------- Ciao, sono Sara, la creatrice di TripOrTrek. Il blog è nato dalla mia passione per i viaggi. Se vuoi conoscere il mio mondo, segui le mie avventure. ------------------------------------------------------------------------------------------------ I contenuti presenti sul blog TripOrTrek dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2018 TripOrTrek.blog by Sara Panizzon. All rights reserved.

Rispondi