Villa Rossi a Santorso

L’itinerario alla scoperta di Santorso, piccolo paese in Provincia di Vicenza, prosegue con la visita ad una dimora dal fascino senza tempo: Villa Rossi.

The itinerary to the discovery of Santorso, small town in the Province of Vicenza, continues with a visit to a house full of timeless charm: Villa Rossi.

10320892_10152165212332469_7186350501942344867_o
Villa Rossi. PHOTO by Festival Alto Vicentino

Sorta nel 1574 come casa rurale della nobile famiglia vicentina Bonifacio, nel 1800 la dimora venne ceduta alla famiglia Velo e nel 1843 alla famiglia Prosdocimi che a sua volta la vendette nel 1865, ad Alessandro Rossi, imprenditore e senatore del Regno d’Italia, che decise di farne la propria abitazione affidando il progetto di ristrutturazione all’architetto vicentino Antonio Caregaro Negrin.

AlessandroRossi
Alessandro Rossi. Photo wikipedia

Founded in 1574 as a rural house of the noble family Bonifacio, in 1800 the house was given to the Velo family and, in 1843, to the Prosdocimi family who in turn sold it in 1865 to Alessandro Rossi, entrepreneur and senator of the Kingdom of Italy , who decided to make his home entrusting the project of restructuring to the architect Antonio Caregaro Negrin.

Nel 1862 Alessandro Rossi aveva iniziato l’ampliamento della sua azienda tessile che avrebbe avuto tra il 1870 e il 1880 il massimo sviluppo con la creazione dei quartieri operai di Schio e di Piovene-Rocchette ( di cui vi parlerò in altri articoli).
Alessandro Rossi acquistò l’antica villa con l’annessa chiesetta di Santo Spirito e gran parte dei terreni circostanti per farne un’oasi di pace per la sua famiglia e per creare un “Podere Modello” con i più avanzati sistemi di produzione agricola.

In 1862 Alessandro Rossi had begun the expansion of its textile company that, between 1870 and 1880, it would have the maximum growth with the creation of the working-class neighborhoods of the city of Schio and Piovene-Rocchette (which I will talk in other articles). Alessandro Rossi bought the old villa with the adjoining church of Santo Spirito and much of the surrounding land to make it an oasis of peace for his family and to create a “Model Farm” with the most advanced agricultural production systems.

villarossi
Foto storica di Villa Rossi.

In origine la villa era di piccole dimensioni e articolata in due parti ben distinte nelle funzioni: la casa padronale e la barchessa.
Quando l’architetto Caregaro Negrin iniziò a ristrutturarla per trasformala in una grande dimora per la numerosa famiglia di Alessandro Rossi, la casa si trovava in stato di abbandono. L’artista vicentino ampliò la parte padronale, aggiungendovi due corpi laterali, di cui uno sopraelevato di un piano rispetto all’intero edificio, incorniciando in tal modo il luminoso prospetto del corpo centrale risolto in forme architettoniche moderne.

Originally the house was small and divided into two distinct parts: the main house and the open barn. When the architect Caregaro Negrin began to renovate it to turn it into a great home for the large family by Alessandro Rossi, the house was in a state of neglect.
The architect from Vicenza expanded the main part, by adding two wings, one of which is raised relative to the entire floor of a building, thereby framing the bright prospect of the central body terminated in modern architectural forms.

Villa_Rossi3
Villa Rossi. PHOTO Festival Alto Vicentino

Il Parco
Intorno alla dimora storica sorge il parco di villa Rossi.
Situato alle pendici del monte Summano è diviso in due parti: la parte superiore, detta “Rive”, era destinata ad un uso agricolo ed ora accoglie un recinto al cui interno vive una famiglia di daini, mentre la parte inferiore, detta “ Laghetto”, è un giardino ottocentesco ricco di vialetti sinuosi, romantici giochi d’acqua e laghetti che lo rendono un luogo magico.

The park
Around the historic house there is the park of Villa Rossi.
Situated on the slopes of Mount Summano is divided into two parts: the upper part of the park that was destined to agricultural use and now includes a fence inside which lives a family of fallow deers, while the lower part is a nineteenth century garden full of sinuous small paths, romantic fountains and ponds that make it a magical place.

Villa Rossi, oggi di proprietà del Comuni di Schio e Santorso, in estate diventa sede di mostre d’arte ed eventi culturali il più famoso dei quali è il Festival internazionale di Cortometraggi Alto Vicentino che quest’anno si svolgerà dal 14 al 19 giugno.

Villa Rossi, now owned by the Municipality of Schio and Santorso, in summer it becomes a venue for art exhibitions and cultural events, the most famous of which is the International Short Film Festival Alto Vicentino which this year will take place from 14 to 19 June.

1622295_10152203749272469_5771407567661987007_o1531779_10152203747532469_4163176300752727695_o

Se volete scoprire tutta la storia di Villa Rossi guardate il bellissimo video realizzato dai Comuni di Schio e Santorso. 

If you want to discover the history of Villa Rossi watching the beautiful video made by Schio and Santorso municipalities.

Posted by

Hello, my name is Sara and I'm the creator of TripOrTrek. The blog is born from my passion for travel. In my free time, I like discover new places. If you want to know my world, follow my adventures! ---------------------------------------------------------------------------------------------- Ciao, sono Sara, la creatrice di TripOrTrek. Il blog è nato dalla mia passione per i viaggi. Se vuoi conoscere il mio mondo, segui le mie avventure. ------------------------------------------------------------------------------------------------ I contenuti presenti sul blog TripOrTrek dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2018 TripOrTrek.blog by Sara Panizzon. All rights reserved.

12 thoughts on “Villa Rossi a Santorso

      1. Basta uscire di casa e guardare le nostre città con uno sguardo diverso per capire tutta la bellezza e la storia che ci circondano 🙂

      2. Grazie a te 🙂 un piccolo consiglio se puoi visitala durante il Festival Alto Vicentino quando è aperta anche la sera per le proiezioni dei cortometraggi, il luogo è magico di suo ma in quelle serate (dal 14 al 19 giugno) si respira un’atmosfera davvero speciale 😉

Rispondi