Thailandia Nord, Centro o Sud?

La Thailandia è una terra di contrasti dove convivono tradizione e modernità, uomini d’affari e tribù primitive, monaci buddhisti e go-go girls, osservanza e tradizione, grattacieli e templi.
In questo immenso paese potreste smarrirvi nella nebbia, percorrendo sentieri di montagna alla scoperta di antiche civiltà Thai, bearvi nelle baie del mare delle Andamane circondati dagli avvolgenti colori del tramonto o lasciarvi emozionare dalla storia, fatta di imperi grandiosi, cui si affiancano arte, cultura e tradizioni che affondano le loro radici nel passato ma con uno sguardo sempre rivolto verso il futuro.
Prima di parlarvi del mio itinerario di viaggio, però, mi è d’obbligo questa piccola premessa per farvi capire cosa potrete trovare nel Nord, nel Centro e nel Sud del Paese.

Thailand is a land of contrasts where coexist: tradition and modernity, business people and primitive tribes, Buddhist monks and go-go girls, skyscrapers and temples.
In this vast country you might lose your way along mountain paths to the discovery of ancient Thai civilization, soak-up in the Andaman sea bays surrounded by the warm colors of the sunset or let yourself be excite from history, made of great empires, which are flanked by art, culture and traditions which have their roots in the past but always with an eye toward the future. 
Before speaking of my travel itinerary, however, I want to do this short introduction to make you understand what you can find in North, Central and South of the country.

Nord_Thailandia

Il Nord della Thailandia è una regione fertile ricca di valli, montagne ricoperte da foreste vergini, da fiumi e laghi che da sempre hanno facilitato gli scambi commerciali e culturali con la Cina, il Laos e il Myanmar. Per questo motivo la zona settentrionale del Paese è formata da una società multietnica e multiculturale nella quale convergono numerose comunità tribali che non conoscono confini geografici e politici, tra queste i Hmong Mien, i Thai Lu e i Phuan. La Provincia di Chang Mai è la più famosa e vanta le foreste più estese, per questo motivo offre agli amanti delle vacanze all’insegna della natura e dell’avventura la possibilità di effettuare escursioni a piedi, in bicicletta o di partecipare a trekking che permetteranno di entrare in contatto con le tribù delle montagne e di spingersi sino al Triangolo d’Oro ovvero la seconda area asiatica, per importanza e dimensione (350.000 km²), della produzione dell’oppio.

The North of Thailand is a fertile region full of valleys, mountains covered with virgin forests, rivers and lakes that have always facilitated trade and cultural exchanges with China, Laos and Myanmar.
For this reason the northern area of the country is formed by a multi-ethnic and multicultural society in which converge many tribal communities that don’t know geographical and political boundaries, among these the Hmong Mien, the Thai Lu and the Phuan. The province of Chang Mai is the most popular and boasts the most extensive forests, for this reason offers lovers of nature and adventure holidays, the possibility of make excursions on foot, biking or to participate in trekking that allow to get in touch with the tribes and go up to the Golden Triangle which is the second Asian region in importance and size (350,000 square kilometers) of opium production.

centro_Thailandia.jpg

La Thailandia centrale è formata da ventidue province e comprende la capitale Bangkok tappa obbligata per tutti i viaggiatori che arrivano nell’antico Siam. Una metropoli che racchiude in sè gli aspetti più tradizionali e quelli più moderni. Ma la Thailandia centrale non è solo Bangkok. A circa settanta chilometri a Nord c’è Ayuttaya, città vecchia di quattrocento anni un tempo capitale del regno del Siam ed oggi dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Un’altra interessante città della Thailandia centrale è Lopburi dove centinaia di scimmie girano libere per le strade e sono motivo di grande vanto per gli abitanti del posto. La natura, invece, diviene protagonista nella provincia di Kanchanaburi ricca di foreste rigogliose e cascate tutte da scoprire nei parchi nazionali di Erawan eSai Yok.
The central Thailand is made up of twenty-two provinces and includes the capital Bangkok: stage obliged for all travelers arriving in the ancient Siam. A metropolis which contains the most traditional aspects and the modern ones. But the central Thailand, isn’t just Bangkok. At about seventy kilometers north there is Ayuttaya, old town of four hundred years once capital of the kingdom of Siam and today declared a World Heritage Site by Unesco. Another interesting city in central Thailand is Lopburi where hundreds of monkeys are free of moving on the streets and are a reason of pride for the locals. Nature is also the protagonist in Kanchanaburi province: area full of lush forests and waterfalls waiting to be discovered in the National Parks of Erawan and Sai Yok.

sud_Thailandia

Infine il Sud: con più di 3000 km di costa e oltre 500 isole tropicali la Thailandia è il luogo ideale dove poter fuggire dalla frenesia di tutti i giorni. Ogni località turistica balneare ha le sue affascinanti peculiarità e in base a gusti ed esigenze potrete scegliere fra destinazioni note e meno note come l’Isola di Phuket, Ko Lipe, Koh Samui, Koh Phangan, Ko Tao, Ko Chang, Koh Mak e Koh Kood.
Finally, the South: with more than 3000 km of coastline and over 500 tropical islands, Thailand is the perfect place to escape from the hustle of everyday life. Every seaside resort has its fascinating peculiarities and on the basis of your tastes and needs, you can choose from destinations known and less known as the Island of Phuket, Ko Lipe, Koh Samui, Koh Phangan, Koh Tao, Koh Chang, Koh Mak and Koh Kood.

chiang_mai_thailand
Doi Inthanon, Chiang Mai

Resterò in Thailandia per poco più di due settimane ed esplorerò le zone del Centro e del Nord, ma di questo vi parlerò nel prossimo articolo. Voi cosa avreste scelto? Se avete consigli da darmi per il viaggio, scrivetemi qui.
I will stay in Thailand just over two weeks and, I will explore the North and Central zones, but I’ll talk about it in the next article. What would you have chosen? If you have any advice to give me for the trip, write me here.

Sara
Mail: triportrek@gmail.com
Copyright ©TripOrTrek.blog. All rights reserved

Posted by

Hello, my name is Sara and I'm the creator of TripOrTrek. The blog is born from my passion for travel. In my free time, I like discover new places. If you want to know my world, follow my adventures! ---------------------------------------------------------------------------------------------- Ciao, sono Sara, la creatrice di TripOrTrek. Il blog è nato dalla mia passione per i viaggi. Se vuoi conoscere il mio mondo, segui le mie avventure. ------------------------------------------------------------------------------------------------ I contenuti presenti sul blog TripOrTrek dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2018 TripOrTrek.blog by Sara Panizzon. All rights reserved.

2 thoughts on “Thailandia Nord, Centro o Sud?

Rispondi